Posted By admin
Attenzione ai ganci per reggiseni: un errore comune

Arriva l’estate, e con la bella stagione è anche il momento, per molte, di fare una spedizione in qualche negozio di intimo per comprare i costumi da bagno per le vacanze sempre più vicine. E quale migliore occasione per rifarsi anche un po’ il guardaroba intimo, e acquistare qualche completino e qualche reggiseno – sia eleganti che per tutti i giorni? Attenzione, tuttavia: se non prestate attenzione, potreste fare un errore comunissimo legato ai ganci per reggiseni che potrebbe compromettere tutto il vostro acquisto, e lasciarvi per mese a domandarvi come mai quel reggiseno sia tanto scomodo, visto che la taglia dovrebbe essere quella giusta. Ma con il nostro aiuto, i ganci per reggiseni non saranno più un mistero!

Se, come è probabile, avete mai osservato con attenzione la chiusura sul retro di uno dei vostri reggiseni, avrete senza alcun dubbio notato come ci siano diversi ganci per reggiseni, in posizioni affiancate. Ma sebbene questa notizia non sia sicuramente una novità per nessuno, la ragione per cui questi capi montano multipli ganci per reggiseni è decisamente meno nota, ed è alla base dello sgradevole errore di valutazione di cui parlavamo poco fa! Partiamo dunque da un presupposto importante: a determinare la giusta dimensione di un reggiseno sono la sua taglia e la dimensione della sua coppa – e per aggiustarne la caduta si regolano le spalline. Ma se avete letto con attenzione, avrete notato che non abbiamo parlato di regolazioni sui ganci per reggiseni, e la ragione è che queste non vanno effettuate: la lunghezza complessiva del reggiseno non è regolabile!

Molte donne fanno infatti l’errore di credere che la presenza di multipli ganci per reggiseni serva a permettere di stringere o allargare la tenuta, aggiustando un po’ la taglia del capo. Al contrario, questo è un grave errore, e spesso porta all’acquisto dell’indumento sbagliato. La ragione per cui vengono montati più ganci per reggiseni su ogni fascia elastica, infatti, è ben diversa, ed è quella di tenere conto del fatto che inevitabilmente, essendo tesa ogni giorno, quest’ultima non potrà che perdere tenuta ed elasticità nel tempo. Si calcola che, su una media di otto mesi di vita utile (a tanti si può arrivare prendendosi cura davvero del capo), un reggiseno si allunghi di circa sei o sette centimetri. Ed è qui che entrano in gioco i ganci per reggiseni multipli, che permettono di passare mano a mano a quelli più stretti e ripristinare così la tenuta originaria.

Tutte le donne ormai sanno bene che , nello scegliere un reggiseno, non possono limitarsi ad osservare la taglia complessiva, ma devono assicurarsi che sia corretta anche la dimensione della coppa, e che questa avvolga la mammella interamente offrendo il giusto sostegno, mentre la fascia elastica si attesta alla stessa altezza del ferretto. Ma con questo consiglio sui ganci per reggiseni, non sbaglierete più nulla, e vi troverete con un intimo perfettamente a misura – sia per comodità, che per estetica!