Posted By admin
Dovete acquistare una saldatrice? Ecco qualche consiglio

Quello della saldatura è un mondo complesso, e quando si deve acquistare una saldatrice i fattori e le considerazioni da tenere presenti sono numerosi: perciò se vi state affacciando solo ora a questo mondo sarete, quasi di certo, tentati di basare la vostra decisione essenzialmente sul prezzo. Si tratta di un elemento perfettamente condivisibile e che non si può di certo trascurare, come del resto per qualsiasi investimento, ma quando si tratta di macchine per saldatura sono altri i criteri da adottare se si vuole fare un acquisto intelligente e non soltanto apparentemente economico.

Partiamo dalle basi, quindi: a cosa vi serve, esattamente, una saldatrice? Per quale genere di lavoro la impiegherete? È una prima, importantissima scrematura. Dovete domandarvi, ad esempio, con che tipo di metallo lavorerete primariamente; le specifiche tecniche di una macchina per saldare spesse lastre di acciaio non sono assolutamente le stesse che si richiedono per saldare lamierini d’alluminio; e naturalmente, le prestazioni di cui avete bisogno andranno ad incidere significativamente sul livello di prezzo della macchina.

Non trascurate poi il costo dei prodotti consumabili. Le saldature MIG e TIG richiedono l’uso di gas schermanti, il cui costo tende a fluttuare in maniera significativa ed è recentemente piuttosto elevato; le saldatrici ad arco, ad esempio, possono essere più economiche sotto questo profilo, dato che non richiedono l’uso di gas. Considerate poi il costo di tutti gli accessori necessari, dagli elettrodi, al cavo da saldatura, ad ugelli e puntali, che possono costituire una spesa significativa; e per finire, tenete conto del costo dell’energia elettrica utilizzata per alimentare la macchina, che sarà sempre e comunque non trascurabile, sia che vi allacciate alla rete generale (il che potrebbe richiedere di innalzare il livello del vostro contratto, visti gli elevati consumi energetici delle macchine saldatrici) sia che utilizziate un generatore a benzina (sebbene, con il costo dei carburanti in continuo aumento, anche questo presenti spese non indifferenti).

In conclusione, fate una considerazione che molti trascurano, e che invece potrebbe essere la soluzione a tanti problemi, considerate l’acquisto di una saldatrice usata. I vecchi modelli erano molto solidi, e se ben conservati e ovviamente rigenerati da dei professionisti del settore potrebbero essere perfettamente in grado di soddisfare le vostre esigenze in fatto di saldature; naturalmente, inoltre, hanno prezzi che sono nettamente più bassi rispetto a quelli di un qualsiasi nuovo modello.